Strudel

Giovedì 1 giugno 2017


Lo STRUDEL, uno dei dolci più buoni delle Alpi, ha origini che vengono da lontano. La leggenda narra che questo squisito dolce arrivò in Austria con i turchi, durante l'assedio di Vienna nel 1683.
In realtà, qualcosa di vero c'è, lo strudel ha molto in comune con il dolce turco "baclava", che però non contiene le mele.
E le mele più buone sono quelle del nostro Trentino!
Ecco la ricetta per farlo a casa:

STRUDEL DI MELE (1 Strudel x 10 persone)

PER LA SFOGLIA:
Farina bianca 225 gr
Burro 40 gr
Uova 1
Acqua tiepida q.b.
Sale 1 pizzico

Formare una fontana con la farina, disporvi al centro il burro fuso, l’uovo, un po’ d’acqua e 1 pizzico di sale. Impastare bene e lasciare riposare per ½ ora. Su un canovaccio ben infarinato, stendere una sfoglia molto sottile aiutandosi con il matterello oppure, ancora meglio, tirandolo con le mani.

PER IL RIPIENO:
Mele 1 Kg
Pinoli 20 gr
Uvetta ammollata nel rum e succo di limone 50 gr
Burro 50 gr
Zucchero 30 gr
Miele 1 cucchiaio
Scorza di 1 limone grattugiata
Cannella q.b.
Pane (o savoiardi o pan di spagna) grattugiato 40 gr
Sciogliere il burro, aggiungervi lo zucchero, il pane grattugiato e i pinoli, quindi tostare il tutto finché non diviene color nocciola. Aggiungere il miele e l’uvetta e quindi versare il tutto sulle mele sbucciate e tagliate a fettine, mescolare e lasciar riposare per ½ ora.

Cuocete lo strudel in forno statico preriscaldato a 200° per circa 40 minuti (se ventilato a 180° per 30 minuti). A cottura ultimata (24), potete cospargere lo strudel con zucchero a velo e servirlo tiepido e tagliato a fette.

Quindi comporre lo strudel arrotolando la pasta e facendo attenzione a chiudere bene l’impasto per evitare che durante la cottura il ripieno fuoriesca.
Buon Appetito!