Disegno taccuino appunti

BLOG

Vista sulla Marmolada Regina delle Dolomiti

Escursione: dal Lago Fedaia a Porta Vescovo e Padon

Giovedì 4 luglio 2019


 

The beautiful view overlooking Lake Fedaia and Marmolada

La bellissima vista sul Lago di Fedaia e la Marmolada

 

-4 ore-

-Difficoltà: media

-Distanza: 12km

-Salita: 650m

 

Questa escursione ad anello attorno al Lago di Fedaia è ideale se si vuole avere una vista estesa sulla Regina delle Dolomiti, la Marmolada.

 

Si inizia questa escursione dal lato nord della diga, prendendo il primo sentiero n.698, dove pian piano ci si inerpica attraverso i prati con fantastiche viste sul ghiacciaio della Marmolada.  

Il sentiero è abbastanza semplice da seguire, dopo circa 400 metri di dislivello si arriva a Porta Vescovo, dove ci si può riposare presso il Rifugio Gorza osservando lo spettacolare Gruppo del Sella verso Arabba e la Marmolada verso sud. Una volta li si vede la funivia proveniente da Arabba, molto usata nei mesi estivi da mountain bikers che sfruttano al meglio i sentieri che scendono verso valle. 

 

Il punto di arrivo della funivia da Arabba e vista parziale del Gruppo del Sella

 

Mountain bikers ammirano il ghiacciaio della Marmolada

 

A questo punto la maggior parte dell'ascesa è fatta, il sentiero n.680 che prosegue verso il Rifugio Padon è un continuo e piacevole sali-scendi attraverso prati pieni di rocce con viste in continuo cambiamento. Per gli escursionisti più avventurosi c'è la Ferrata delle Trincee, una via attraverso le trincee Austro Ungariche della Prima Guerra Mondiale. 

 

Una delle magnifiche viste sulla Marmolada

 

Incontro con una marmotta lungo il sentiero

  

Un ponte tibetano parte della ferrata del Padon

 

Una volta raggiunto il rifugio Padon c'è la possibilità di visitare parte delle trincee, prendendo il sentiero che sale verso il punto di arrivo della ferrata. In alternativa Sport Check Point organizza escursioni con le Guide Alpine per visitare le trincee con le frontali. Durante la Prima Guerra Mondiale questa area era lo sfondo del conflitto tra l'esercito Austro Ungarico nel Trentino-Alto Adige e l'esercito Italiano in Veneto. Su diverse montagne della Val di Fassa è possibile visitare le numerose trincee utilizzate dai soldati.

 

L'arrivo al rifugio Padon

 

La terrazza del rifugio Padon

 

Dopo una pausa al rifugio si prende il comodo sentiero che scende velocemente verso il Passo di Fedaia.

Una volta giunti in fondo c'è una vecchia strada sul lato sud del lago che riporta alla diga, dove ci sono vari rifugi e bar. Durante una giornata calda il lago è molto invitante per una nuotata, però sfortunatamente è vietato siccome Fedaia è un lago artificiale.

 

Il lago di Fedaia

 

La diga che riporta al punto d'inizio, in alto a destra si può vedere Porta Vescovo

 

A noi questa escursione è piaciuta tantissimo, ideale per una gita veloce attraverso prati alpini seguendo alcuni sentieri non troppo frequentati. Speriamo che vi piaccia anche a voi!

 

 

Mappa dell'escursione

 

 

 Altre escursioni:

Tesori Nascosti: il sentiero delle Farfalle | Campitello | Pra Molin | Val Duron

Escursione classica: dal Gardeccia al Rifugio Vajolet, Passo Principe e Antermoia

Escursione classica: Col Rodella | Sassopiatto | Val Duron

Eventi e attività: Colazione all'alba | Passo Pordoi | Belvedere